Intrecciate

Durata del Corso: il Corso FAD è valido per 12 mesi dalla data di acquisto.

Quota di iscrizione 50 ore formative

  • individuale: € 50,00 + IVA;

  • di gruppo di almeno 4 corsisti: € 35,00 + IVA (sconto 30%);

  • individuale fedeltà agevolata per chi ha già acquistato in passato o intende acquistare almeno uno degli altri 2 Corsi FAD organizzati dalla società Vadiss Form: € 40,00 + IVA (sconto 20%).

Destinatari: Educatori Professionali, Fisioterapisti, Insegnanti, Logopedisti, Medici*, Ortottisti/Assistenti di oftalmologia, Pedagogisti, Psicologi, Psicoterapeuti, Tecnici dell'educazione e della riabilitazione psichiatrica e psicosociale, Terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, Terapisti occupazionali figure professionali attinenti, anche con laurea triennale, laureandi e specializzandi.

*Audiologia e foniatria, medicina fisica e riabilitazione, medicina generale (medici di famiglia) neurologia, neuropsichiatria infantile, pediatria, pediatria (pediatri di libera scelta) psichiatria, psicoterapia.

Metodologia corso FAD: La metodologia basata sul mastery learning prevede una forma di auto-apprendimento assistito, attraverso l'approfondimento dei contenuti teorici e pratici oggetto del corso di formazione: dispensa didattica e altro materiale didattico relativo alle attività di valutazione e trattamento, tutoring online da parte del formatore per chiarimenti sul materiale didattico.

Materiali Didattici del Corso: sono suddivisi in fondamentali (tutti in formato PDF e scaricabili) e integrativi, che rappresentano un'utilissima integrazione per il corsista sia nell'ambito della valutazione che del trattamento, consultabili e scaricabili (materiali relativi alla valutazione e al trattamento in PDF, Excel, PowerPoint, Text; materiali audio/video).

Attestato finale: Alla conclusione del corso verrà rilasciato a tutti i corsisti l'attestato di frequenza di 50 ore di attività formativa.

Formatore: Il dott. Gianluca Delle Monache, psicologo e psicoterapeuta, si occupa da anni, all'interno di progetti scolastici e intercomunali, di prevenzione, valutazione, intervento e formazione nell'ambito delle tematiche evolutive.

Per l'acquisto di ciascun corso verrà rilasciata regolare fattura elettronica entro 12 giorni dalla data del pagamento.

CONTENUTI DEL CORSO FAD

PRIMA PARTE: Introduzione ai Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) e modelli cognitivi di acquisizione e funzionamento delle competenze di letto-scrittura e di calcolo

Introduzione ai DSA

I modelli cognitivi del normale sviluppo delle abilità di lettura, scrittura e calcolo

  • L’acquisizione del linguaggio nei primi anni di vita

  • Il ruolo dei processi percettivi parziali nell’acquisizione della letto-scrittura

  • Il ruolo della visione nel processo di apprendimento della letto-scrittura

  • Gli stadi di sviluppo della letto-scrittura di Uta Frith

  • Il modello a due vie di Coltheart e colleghi

    • Il modello a due vie della lettura

    • ​Il modello a due vie della scrittura.

  • La teoria psicolinguistica della granularità di Ziegler e Goswami

    • La consapevolezza fonologica come abilità di base per la lettura

    • Il grado di consistenza ortografica: lingue trasparenti e opache

    • La Dislessia Evolutiva (DE) nei vari linguaggi

  • Il modello di auto-insegnamento a partire dalla decodifica fonologica (Phonological Decoding Self-Teaching Theory) di Ziegler, Perry e Zorzi

    • Indagine computazionale sulla DE

  • ​Il modello a due processi di Ans e colleghi (Dual Process Model)

  • Il magazzino lessicale uditivo (lexicon fonologico): il giro sopramarginale (SMG)

  • Il magazzino lessicale visivo (lexicon ortografico): la Visual Word Form Area (VWFA)

    • ​La procedura di scrittura lessicale

    • Le implicazioni del deficit funzionale della VWFA nella dislessia acquisita e nella DE

  • I substrati neurali del processo di lettura lessicale e sublessicale

  • L’apprendimento multisensoriale

    • ​Meccanismi di facilitazione multisensoriale nell’apprendimento

    • L’apprendimento multisensoriale e la competenza di lettura

    • L’apprendimento multisensoriale e la competenza ortografica

  • Il paradigma del Paired Associate Learning (PAL) e le abilità di letto-scrittura e calcolo

    • Il PAL nel processo di lettura

    • L’importanza dell’output uditivo nel PAL di lettura

    • Il PAL nel processo di recupero dei fatti aritmetici

    • Indicazioni per il trattamento: il modello del deficit di acquisizione fonologica

  • ​Le difficoltà di letto-scrittura nella lingua italiana: deficit lessicale versus deficit fonologico. Gli studi sperimentali di P. Zoccolotti e colleghi

    • ​Principali interpretazioni dei disturbi di lettura in lingua inglese

    • Disturbo di lettura in lingua italiana

    • Deficit di velocità nella dislessia in lingue ad ortografia trasparente

    • Caratteristiche dei disturbi disortografici in lingua italiana

    • Indicazioni cliniche per il trattamento riabilitativo

 

Proposte interpretative dei disturbi di letto-scrittura e calcolo

  • Introduzione

  • Ipotesi del deficit di attenzione visiva spaziale (AVS)

  • Ipotesi del deficit di processamento temporale multisensoriale

  • Ipotesi del deficit fonologico

  • Ipotesi del deficit di automatizzazione

  • Alcune considerazioni di sintesi

  • Cause dei disturbi di lettura e scrittura: dati su bambini di lingua italiana

  • La Discalculia Evolutiva(DCE): ipotesi interpretative complementari

 SECONDA PARTE: Valutazione e trattamento dei DSA

La valutazione preventiva della DE

  • L’analisi della visione del bambino

  • Prove di Prerequisito per la Diagnosi delle Difficoltà di Lettura e Scrittura (PRCR-2/2009)

La valutazione della DE

  • ​Introduzione

  • Prove di Lettura MT

    • La prova di correttezza e rapidità nella lettura

    • Somministrazione della prova di correttezza e rapidità nella lettura

    • Valutazione della prova di correttezza e rapidità nella lettura

    • Valutazione della rapidità: sillabe/secondo

    • Valutazione della correttezza

    • Analisi del comportamento di lettura

    • Interpretazione dei risultati

    • Caso illustrativo

  • Prove di approfondimento del deficit di lettura

    • Batteria per la valutazione della Dislessia e della Disortografia Evolutiva-2 (DDE-2)

      • ​Descrizione delle prove

      • Somministrazione e correzione delle prove

      • Analisi delle prestazioni

      • Caso illustrativo

    • La Prova di lettura di parole e non parole

La valutazione della Disortografia Evolutiva (DOE)

  • Introduzione

  • La Batteria per la valutazione della Dislessia e della Disortografia Evolutiva–2 (DDE-2)

    • Le Prove 6-7: dettato di Parole e Non parole

    • La Prova 8: dettato di frasi con parole omofone

  • ​DDO – Diagnosi dei Disturbi Ortografici in età evolutiva

    • ​La procedura di somministrazione del DDO

    • La procedura di correzione del DDO

    • La valutazione quantitativa

    • I confronti intra-soggetto per l’inquadramento diagnostico

    • La valutazione qualitativa

    • Descrizione di un caso clinico: procedure di correzione, inserimento dei dati e valutazione dei risultati

  • ​Il test DDO-2 versione breve

La valutazione della Discalculia Evolutiva (DCE)

  • Introduzione

  • ABCA – Test delle Abilità di Calcolo Aritmetico

    • ​Le prove di base: il sistema di calcolo

    • Il calcolo scritto

    • Il calcolo a mente

    • Prove di comprensione del sistema dei numeri

    • Prove di produzione del sistema dei numeri

    • La procedura di correzione dell’ABCA

    • Descrizione di due casi: Mirco e Giorgia

  • Discalculia Test – Test per la valutazione delle abilità e dei disturbi del calcolo

    • Descrizione e modalità di utilizzo

    • Analisi dei dati

Il trattamento dei DSA

  • Introduzione

  • La misura del cambiamento clinico: efficacia ed efficienza

  • Il trattamento della DE

    • Evidenze di efficacia e di efficienza dei trattamenti

    • Metodologia per la definizione di un programma di trattamento

    • Il training dell’attenzione visiva spaziale attraverso il videogioco d’azione: Rayman: Raving Rabbits

  • Il trattamento della DOE

    • Evidenze di efficacia e di efficienza dei trattamenti

    • Metodologia per la definizione di un programma di trattamento

  • Il trattamento della DCE

    • ​Evidenze di efficacia e di efficienza dei trattamenti

    • Metodologia per la definizione di un programma di trattamento

TERZA PARTE: Il Metodo VaDiSS per il trattamento dei DSA

Le basi cliniche del Metodo VaDiSS: la Programmazione Neuro-Linguistica

  • Introduzione

  •  Definizione e campi di studio

  • Le strategie sensoriali: il modello R.O.L.E.

    • I sistemi rappresentazionali

    • L’orientamento

    • I collegamenti

    • ​L’effetto

  • I segnali di accesso oculare (SAO): il modello E.A.C.

    • SAO e sistemi rappresentazionali

    • La calibrazione dei SAO

  • La valutazione dinamica delle strategie sensoriali di lettura, scrittura e calcolo

    • ​La strategia sensoriale alla base dell’abilità di compitazione

    • ​La strategia sensoriale alla base dell’abilità di lettura

    • La strategia sensoriale alla base dell’abilità di recupero dei fatti aritmetici

Le basi scientifiche del Metodo VaDiSS: le evidenze sperimentali

  • L’HERA Model di Endel Tulving e colleghi

    • La corteccia prefrontale (PFC) destra e la memoria episodica

    • La PFC destra e la memoria di lavoro

  • Il ruolo dei movimenti oculari nei processi cognitivi dell’apprendimento e della memoria

    • Movimenti oculari e memoria di lavoro: gli studi di Alan Baddeley e colleghi

    • Movimenti oculari e memoria a lungo termine: gli studi di Howard Ehrlichman e colleghi

      • ​La prima ricerca sperimentale

      • La seconda ricerca sperimentale

      • Considerazioni generali

    • ​La stimolazione unilaterale oculare e tattile per l’attivazione delle strutture cerebrali dell’emisfero controlaterale

      • ​Le ricerche sperimentali di Schiffer e colleghi

      • Le ricerche sperimentali di Propper e colleghi

Il Metodo VaDiSS per il trattamento dei DSA

  • Introduzione

  • La lessicalizzazione come obiettivo principale del trattamento

  • La valutazione tachistoscopica del grado di lessicalizzazione ortografica

  • L’attivazione della PFC nel trattamento dei DSA

  • La calibrazione dei SAO per l’attivazione delle aree VLPFC e DLPFC

  • La stimolazione multisensoriale unilaterale per l’attivazione della PFC

  • ​Il paradigma PAL per il trattamento dei DSA

  • Il trattamento della DE: aspetti specifici

    • Il trattamento sublessicale della DE con il Metodo VaDiSS

    • Affinamento delle abilità prosodiche e dell’atteggiamento posturale

    • Il trattamento lessicale della DE con il Metodo VaDiSS

  • Il trattamento della DOE

    • Recupero della corretta rappresentazione ortografica della parola

      • Descrizione di un caso clinico: Manuel

    • ​Apprendimento selettivo e sistematico della corretta rappresentazione ortografica della parola

      • Descrizione di un caso clinico: Nicola

    • ​Suggerimenti utili

      • ​Caso clinico: Christopher partecipa al seminario

    • ​Conclusioni

  • ​Il trattamento della DCE

    • ​Installazione della corretta rappresentazione fonologica fatti aritmetici

      • ​Fatti aritmetici additivi e sottrattivi

      • Fatti aritmetici moltiplicativi e divisivi

    • ​Apprendimento selettivo e sistematico delle rappresentazioni visive dei fatti aritmetici

 

 

GLOSSARIO DEGLI ACRONIMI E DELLE ABBREVIAZIONI

BIBLIOGRAFIA

Vadiss Form - Formazione e Ricerca